IVANO PEDINI COACH LIGURIA

IVANO PEDINI COACH SAVONA

IVANO PEDINI COACH ITALIA

IVANO PEDINI PNL

COACH E PNL

PROGRAMMAZIONE NEURO LINGUISTICA

INNWEB

CORSI DI FORMAZIONE PER RAGGIUNGERE IL SUCCESSO

CORSI DI MOTIVAZIONE

Ivano Pedini organizza corsi di formazione per raggiungere il successo in ogni ambito della propria vita privata e lavorativa. Corsi di motivazione, corsi di comunicazione, di programmazione neurolinguistica...
 

  .

.
  Ivano Pedini organizza corsi di formazione per raggiungere il successo in ogni ambito della propria vita privata e lavorativa. Corsi di motivazione, corsi di comunicazione, di programmazione neurolinguistica...

 
 
COACHING

Tutti, ciascuno a suo modo, desiderano una vita migliore, più gratificante e più ricca di prospettive.
Pochi, tuttavia, effettivamente concretizzano questa legittima aspirazione.
Questo “blocco” quasi sempre nasce perché si è convinti di non possedere i mezzi o le opportunità di progredire, di cambiare veramente la propria vita.

Vorrei… ma non posso!

Ebbene, le cose non stanno così!


Esiste il Professionista che aiuta a promuovere la Crescita Personale sotto tutti gli aspetti. Il Coach.

Questo termine anglosassone significa letteralmente “Carrozza” o “veicolo trainato”, indicando appunto il Professionista che “accompagna” il Cliente da uno “Stato Attuale” ad uno “Stato Desiderato”, facendo in modo di aiutarlo ad organizzare le sue risorse fino ad elaborare una strategia vincente e raggiungere gli obiettivi prefissati.

Oggi in Italia il Coach è soprattutto un pioniere in un paese solitamente restio ad assimilare novità.
Essere Coach, quindi, significa prima di tutto operare per diffondere una “ cultura del Coaching”.
Notoriamente la cultura anglosassone (e statunitense in particolare!) si basa su un pragmatismo (la ricerca continua di risultati) sovente portato all’eccesso benché indubbiamente efficace.

Essere Coach oggi comporta la responsabilità di essere innanzitutto creativi, innovatori, intraprendenti nell’elaborare una professione necessariamente da “ricreare” per la nostra dimensione culturale.
Da una parte il mercato italiano è potenzialmente vastissimo, dall’altra occorre arrivarci attrezzati di risorse e di modelli di ispirazione che non abbiano eguali neppure nel modello anglosassone

IL COACH COME UOMO RINASCIMENTALE

L’Uomo Rinascimentale è l’archetipo dell’ essere aperti a 360° alla conoscenza ed alla libera sperimentazione, senza barriere o dogmi preconcetti.
L’uomo che emerge dal Rinascimento finalmente si riconosce come centro dell’Universo come co-creatore del suo destino..
Leonardo ha mirabilmente raccolto l’essenza di questo nuovo spirito nell’immagine dello stupendo “Uomo di Vitruvio”.
Possiamo dire che la base di lavoro per il Coach italiano poggia su presupposti non malvagi…

I 4 Pilastri della PNL E L’UOMO RINASCIMENTALE: UNO STRAORDINARIO PARALLELO

Pilastro 1: Che cosa vuoi?
L’Uomo Rinascimentale esce dall’oscurantismo medioevale per farsi domande su se stesso, sul suo destino, sullo scopo della sua esistenza.
Si pone obiettivi, ricerca la verità scientifica, basata cioè sulla sperimentazione e non sull’accettazione acritica della tradizione.

Pilastro 2: L’Acuizione Sensoriale.
L’U.R. coltiva la capacità di osservare e scoprire i più minuti dettagli della natura, sviluppando l’acutezza sensoriale all’interno e all’esterno di se stesso.
Sviluppa i Canali Sensoriali ( Visivo – Auditivo – Cinestesico) per raccogliere dati per le sue ricerche, allarga i suoi orizzonti, il mondo gli si apre in una esplosione di colori, suoni e sensazioni.
Leonardo ha basato le sue principali intuizioni e le sue ricerche più importanti sull’osservazione della natura.

Pilastro 3: Acquisire flessibilità.
L’U.R. cerca nuove strade per ottenere migliori risultati, nuovi sistemi per migliorare la sua vita.
L’Arte in tutte le sue forme rinasce in una cascata di nuove forme e soluzioni innovative.

Pilastro 4: Creare il Rapport.
L’U.R. capisce che, per ottenere più elevati risultati, è necessario implementare relazioni personali basate sulla reciproca comprensione e collaborazione.
Deve quindi creare “Rapport, il pilastro più forte della PNL.
Le opere rinascimentali comunicano in modo straordinario ben al di fuori della ristretta cerchia dei “dotti” proprio perché l’Uomo e la sua dimensione più vera, più profonda sono al centro dell’Universo, senza pretese dogmatiche ma come punto di partenza per la Ricerca.

COME AVVIENE IL COACHING

La prima seduta, chiamata “Intake” è gratuita e senza impegno, serve a valutare se esiste feeling professionale fra il Coach e il cliente (Coachee).

Il coaching può essere svolto individualmente (one to one) o per gruppi.

In questo secondo caso sono coinvolti team con obiettivi e/o interessi comuni che traggono particolarmente beneficio e motivazione in comune.

L’incontro può avvenire personalmente oppure via telefono, skype o e-mail: sono sistemi egualmente efficaci, anche perché si tratta di un percorso da calibrare sulle esigenze personali del cliente.

Una seduta dura normalmente da 45’ a 1 ora, mentre la durata del contratto può variare da 1/3 mesi (con contatti settimanali ad esempio) a periodi più lunghi, a seconda degli obiettivi da raggiungere e dei cambiamenti da apportare alle strategie.


PRINCIPIO BASILARE

Per tutta la durata del contratto il cliente è “il centro dell’Universo”, quindi la persona più importante per il coach.

Da parte sua il coach richiede il massimo rispetto degli impegni presi da parte del cliente.


LE TECNICHE

Le tecniche che Ivano Pedini impiega sono state elaborate dalla Programmazione Neuro Linguistica e dalle esperienze vissute con straordinari formatori come Max Formisano, Marco Paret, Anthony Robbins, John Grinder.

L’ “Approccio Ivano Pedini” costituisce la base del Progetto Nuovo Leonardo.
 

 

IL COACHING MULTIDIMENSIONALE
“Un nuovo modello per il Coaching”
 

Cosa rende l’approccio Multidimensionale diverso dalla tradizione?

Ecco alcuni dei punti essenziali:

- Il rapporto Coach – Coachee (cliente) è un cammino di crescita comune, dal momento che, come ha elaborato la Fisica Quantistica, Osservato e Osservatore si influenzano reciprocamente.

Questa ovviamente non è una rivelazione, ma senza questa consapevolezza manca la connessione con il Programma Universale (o la Matrice Divina, come preferite);

- Il coach è doppiamente responsabile per il suo intervento: verso il Cliente e verso l’Umanità;

- Il primo dovere del coach è di aiutare il Cliente ad essere veramente se stesso, fuori dai condizionamenti e libero dalle “maschere” che si sono costruite durante l’esistenza;

- Il coach è, prima che un “facilitatore”, un “risvegliatore”;

- Il coach è cosciente che se il Cliente non raggiunge l’equilibrio nell’integrità CORPO - MENTE – ESSENZA, non identificherà mai i suoi bisogni e desideri più profondi;

- Il grande maestro teatrale Stanislavskj sostenne che un regista è uno che “sa vedere” e “sa far vedere”. Un coach è uno che “sa sentire” e “sa far sentire”;

- Il coach rimane sempre se stesso e diventa sempre diverso a seconda dell’intervento che compie;

- Il coach è, in definitiva, uno specchio a molte dimensioni.

 

AREE DI INTERVENTO
 

RELAZIONI

Famiglia
Amore di coppia(Love)
Giovani (Generation X)

QUALITA’ DELLA VITA

Fitness e wellness
Equilibrio
Stile di vita
Avventura

CRESCITA PERSONALE

Liberazione dalle paure
Evoluzione cosciente universale
Spirito (Soul)
Energia

SUCCESSO

Career coaching (Motivazione - Obiettivi – Strategia)
Creatività
Problem solving
Time management
Dreamwork (la carriera dei tuoi sogni)

BUSINESS

Impresa
Management
Leadership
Mission
Teamwork (gioco di squadra)

INTERVENTI PARTICOLARI

Coaching per Coach e Trainer
Public speaking (attori ed oratori)
Emergency (voce amica)
Gay coaching
New Age Coaching

 

 

        Copyright © Ivano Pedini All rights reserved.
.

home - ivano pedini - coaching - corsi - coach's studio - you tube - contattaci
exclusive store - progetto solidarietà - lavora con noi

 

powered by InnWeb.it